Home > Blog > PREMIO SPECIALE DELLA CRITICA A «SCENA APERTA» DI PAOLO MENON

PREMIO SPECIALE DELLA CRITICA A «SCENA APERTA» DI PAOLO MENON

ANCORA UN RICONOSCIMENTO DALLA CRITICA. Sono lieto e onorato di ricevere un altro riconoscimento da una Giuria così prestigiosa come quella del Premio per la Pace universale «Frate Ilàro del Corvo» 2019. Che ringrazio sentitamente.
Desidero esprimere in particolare la mia gratitudine al presidente del Centro Lunigianese di Studi Danteschi, Mirco Manuguerra e al direttore del Premio Hafez Haidar.
«È doveroso per me — scrive Manuguerra — rivolgere un personale, ringraziamento a tutti i Poeti del ‘Frate Ilaro’: la Tetralogia Dantesca è un’opera destinata a lasciare una traccia e la sua realizzazione la si dovrà soprattutto a Loro.
La bontà del progetto credo la si scorga già da INFERIS 2018, la monografia sapienziale presentata in questa occasione.
Si è visto che l’Inferno ha un appeal ben diverso, ed era prevedibile. La salita si avverte già. PURGATORIUS 2019 sarà un’opera più difficoltosa e anche i giudizi della Commissione non sono stati affatto facili. Ma al di là delle pergamene, nessuno pensi d’essere stato trascurato: ciò che conta veramente sono le pagine che a ciascun poeta si ricondurranno su queste antologie originalissime.
Per questo noi osiamo dire: “Che il Veltro sia sempre con noi”: perché siamo convinti dell’assoluta importanza del poter dire: Noi ci siamo».
Mirco Manuguerra (dal verbale della giuria, Ameglia il 21 novembre 2019)

Osservazioni
Aggiungi un commento
  •  
  •