Home > Blog > PIETRE D'INCIAMPO SUL PODIO DEL PREMIO LETTERARIO CIBOTTO 2018

PIETRE D'INCIAMPO SUL PODIO DEL PREMIO LETTERARIO CIBOTTO 2018

(...) «Pietre d’inciampo» è una silloge di alto significato, finestra aperta alla vita. Il territorio dell’anima è instabile zattera immersa nell’avventura di vivere: delusioni, distanze, negazioni, fratture, sogni, ricordi s’intrecciano nei versi vibranti dell’autore; versi forti, che scavano, incidono, costruiscono ponti di speranza, di nuova vita.
Il poeta esce da se stesso per lasciare un segno. E scrive: «Mentre continuo a palpitare / osservo il tutto che già racchiude / me e gli altri. / E l’osservo scorrere lento / verso il nuovo giorno, verso / questo mattino. / Pieno di luce. / Bianco».
(Testo tratto dalla motivazione del Secondo premio, vinto da Paolo Menon, per la Poesia edita - prima edizione del Premio letterario internazionale Gian Antonio Cibotto 2018, di Angioletta Masiero, poetessa, critico letterario e presidente del Premio).
Paolo Menon: «La mia nuova raccolta poetica «Pietre d’inciampo» è giunta seconda al Premio Gian Antonio Cibotto 2018 di Rovigo per la "Poesia edita". Un "argento" sinceramente inatteso, vista l’alta partecipazione di molti autorevoli autori tra le oltre 1500 opere candidate alla prima edizione. Le mie radici affondano nel rodigino e dunque sono fiero di avere partecipato a questo concorso con cui si è voluto onorare la memoria di un grande scrittore veneto-polesano quale Gian Antonio Cibotto, recentemente scomparso.
Ringrazio di cuore i componenti della Giuria e in particolare la presidente e ideatrice del Premio letterario internazionale, la poetessa e giornalista Angioletta Masiero di Rovigo».
Nella foto il momento della consegna del prestigioso riconoscimento a Paolo Menon, mentre riceve l’elegante vetroscultura intitolata "Pezzo unico" dalle mani della scultrice Jone Suardi di Abano Terme.
(Dal Ridotto del Teatro Sociale di Rovigo, 27 maggio 2018).

Approfondimento: «il Concorso è stato indetto dall’Unione italiana lotta alla distrofia muscolare sezione di Rovigo, con il patrocinio di Confindustria Venezia Area Metropolitana di Venezia e Rovigo, in collaborazione con l’associazione culturale Il Circolo di Rovigo, il quotidiano La Voce di Rovigo, la casa editrice Helicon di Arezzo, la rivista “Nuova tribuna letteraria”, il periodico “Ventaglio Novanta”. L’iniziativa, nata dall’idea di Angioletta Masiero, presidente Uildm Rovigo, era articolata in quattro sezioni a tema libero e rivolta ad opere edite di narrativa, di poesia, di saggistica e ad opere edite ed inedite in lingua Veneta. L’obiettivo era la valorizzazione e la divulgazione della storia, della cultura, della lingua e del patrimonio culturale legato alle tradizioni venete. Con questo concorso si è voluto onorare la memoria di un grande scrittore veneto quale Gian Antonio Cibotto.
Presidente onorario del concorso è lo scrittore pluricandidato al Nobel Boris Pahor». (https://www.rovigoindiretta.it/2018/05/onore- del-grande-toni/).

Osservazioni
Aggiungi un commento
  •  
  •