Home > Blog > SESSANTA ANGELI PIU' UNO PER L'ALTARE DEL RISORTO ARGENTINO IN MOSTRA A VILLA OLMO SUL LAGO DI COMO

SESSANTA ANGELI PIU' UNO PER L'ALTARE DEL RISORTO ARGENTINO IN MOSTRA A VILLA OLMO SUL LAGO DI COMO

Nella prima parte del video ( https://youtu.be/YQPh9rPmfaw ) girato da Sandro Maggioni a Villa Olmo, sul lago di Como, Paolo Menon dialoga con il direttore di «Vivere» (Bellavite editore), Michele Mauri. Entrambi presentano al pubblico intervenuto alla mostra (ridotta rispetto al Serrone di Villa Reale di Monza e selezionata dal critico di storia dell'arte Daniele Crippa e da Ennio Michele Brass) il catalogo d’arte «Angeli & Artisti nella Iglesia de los Angeles», contenente le immagini a grandezza naturale delle prime 500 tavole (su 1820 complessive), già serigrafate su altrettante mattonelle (20x20 cm.) che decoreranno gli interni della nuova chiesa, sita sull'Altopiano andino». 

Chi conosce Menon sa che il suo mantra artistico è «non posso scrivere se non scolpisco, e viceversa, convinto come sono che per entrambi i mestieri vi sia un’imprescindibile vocazione comune: comunicare, e soprattutto un verbo in comune: togliere». Un chiodo fisso. 

Detto ciò, alcuni di voi ricorderanno che nello scorso periodo pre-natalizio Menon ebbe l’occasione di presentare una mostra davvero speciale, quella dei 500 Angeli firmati dai primi 500 artisti invitati da Daniele Crippa (storico dell’arte) a dipingere il proprio Angelo per decorare una nuova chiesa argentina sorta sull’Altopiano andino e dedicata per l’appunto agli Angeli: la Iglesias de los Angeles, sita nella grande provincia di Salta. 

Tutti gli originali della Iglesia argentina sono stati esposti nella suggestiva rotonda del Piermarini, nel Serrone (orangerie) di Villa Reale di Monza, soltanto qualche mese fa. Tra questi anche l’angelo e due modelli dell’«Altare dell’angelo del Risorto» (il primo in gesso e l’altro in terracotta dipinta) progettati da Menon per l’altare in pietra rossa locale che lo scultore ebbe l’onore di realizzare in loco, oltre all’arredo sacro della nuova Iglesia. 

 

Nota. Qualche precisazione è d’obbligo: la prima riguarda lo studio teologico biblico concernente le entità spirituali degli Angeli di cui la denominazione esatta è «angelologia»; con ciò Menon rende merito a Mauri che nell’intervista la cita suscitando qualche perplessità; la seconda concerne notizie e approfondimenti sulla teologa Suor Maria Pia Giudici che Menon cita più volte e con qualche (involontaria) inesattezza di cui si scusa consigliando di visitare il sito della «Casa di preghiera San Biagio» fondata dalla religiosa sui colli di Subiaco in provincia di Roma, eccolo: http://www.sanbiagio.org


Nella foto: Paolo Menon, autore dei modelli dell'altare in mostra nella splendida Villa Olmo di Como.


Osservazioni
Aggiungi un commento
  •  
  •